Le ultime nuove

Lucifero dannato

L’invidia più che un vizio è una pena. Lucifero cade per la superbia, ma si danna, nell’ìnvidia.

Salvatore Natoli, Dizionario dei vizi e delle virtù.

All’Alba del 1826° giorno.

Come tutti gli anni, anche l’altro ieri il signor Claudio Di Felice si è alzato nel cuore della notte per scrivere una lunga lettera d’amore alla sua Cristina. L’ha finita alle prime luci del mattino con la formula tradizionale: “All’alba del 1826° giorno”, tanti ne sono passati da quando lui e la moglie non stanno più insieme. 

Poi è andato al giornale a dettare la lettera per la pagina dei necrologi. Claudio scrive a Cristina ad ogni anniversario ed anche a Natale, per farle gli auguri. Deve far sapere a tutti quanto meravigliosa fosse la sua donna.

Quando lei se ne andò, al termine di una malattia, lui era uscito a fare la spesa e non riesce a perdonarsi quall’unico appuntamento mancato. Le parole che non le disse allora, gliele ripete adesso:

“Amore mio, potrò io donarti gli ultimi miei respiri per farti respirare anche per un istante aria e sorsi della nostra vita trascorsa?”

Massimo Gramellini – la magia di un Buongiorno 

Ho fiducia nella WADA e temo i ladri di informazioni (ed alcuni giornalisti)

Gli atleti professionisti possono utilizzare farmaci dietro prescrizione medica ed autorizzazione dell’Agemzia Mondiale Antidoping (WADA). E’ regola definita, scritta, pubblica ed accettata nel mondo ed è quello che sono autorizzati a fare alcuni atleti. Anche negli USA.

La WADA non è di proprietà USA ma è una Agenzia inernazionale riconosciuta nella quale ogni Paese ha dei rappresentanti.  

Alcuni pirati russi hanno rubato le password a Yulija Stepanova, colei che aveva denunciato il doping russo, e con esse hanno rubato informazioni riservate sulla salute delle persone. La notizia è stata cambiata da “furto di informazioni” ad “atleti USA dopati”, ma non è proprio così che è andata…

Questi pirati potrebbero domani clonare le nostre carte di credito o penetrare sui nostri cc bancari o anche violare questo blog. 

Ho fiducia nella WADA e temo gli hacker.

WADA denuncia le violazioni della riservatezza. 

L’ottuso infantile orgoglio

Gli italiani costruiscono case non adeguate al territorio; lo Stato invia fondi mal e poco utilizzati per gli adeguamenti. La natura si comporta naturalmente e il terremoto arriva. Morti. Una vignetta rappresenta i (poveri) morti vittima di loro stessi e dei loro concittadini.

Guardare un’immagine senza vederla, accecati da un ottuso infantile orgoglio.

 L’incomprensibile reazione degli italiani

Sui diritti dell’uomo

I Norvegesi vengono dal nord della Norvegia, dal centro, dal sud e da tutte le altre regioni. I Norvegesi sono anche immigrati da Afghanistan, Pakistan, Polonia, Svezia, Somalia e Siria. Non è sempre facile dire da dove arriviamo, a quale nazionalità apparteniamo. La cosa è dove si trova il cuore e questo non può essere sempre messo tra confini di un Paese. I Norvegesi sono ragazze che amano ragazze, ragazzi che amano ragazzi e ragazzi e ragazze che si amano a vicenda. I Norvegesi credono in Dio, in Allah, in tutto e in niente. In altre parole: sei Norvegese. Siamo Norvegesi. La mia più grande speranza è che riusciremo a prenderci cura gli uni degli altri in modo da poter far crescere ancora questo Paese sulla fiducia, la solidarietà e la generosità.”
Harald V di Norvegia, 1 settembre 2016

Guarda discorso